l’armonia delle diagonali

 

 

Ogni volta che si fa nuvolo, ancora, dover ricercare dentro di me la motivazione per sopportare il dolore, frugare nelle ragioni della sopportazione e darle un senso, trovare un perchè, una soluzione, cercare la forza per non combattere ma lasciarsi attraversare dalla sofferenza, perchè altrimenti vince lei, perchè altrimenti mi spezzo ancora, più di quanto non lo sia già fisicamente, con una mia parte sinistra che regge tutto ed è stanca, affaticata da una asimmetria che mi rende curva ad ogni passo. In obliquo non si può stare, prima o poi si cade, a meno di non trovare dentro di sè l’armonia delle diagonali.

 
 
 

0 Comments

 

Leave a Comment